fbpx

Idee per essere genitori senza danneggiare (troppo) l’ambiente 

Avere figli è davvero incompatibile con la salvaguardia del pianeta?

Curiosando online si trovano molti articoli al riguardo e, il tema, è sicuramente molto interessante quanto controverso. Una cosa è certa: la crescita della popolazione è una delle cause dell’accelerazione del cambiamento climatico, quindi è facile immaginare che, se nel 2050 saremo in 10.000.000.000 su questo pianeta, l’accesso all’acqua, al cibo, ad una abitazione sicura e ad un posto di lavoro saranno più complessi di quanto già non siano. Ma la soluzione è davvero non avere figli? Secondo noi, no, perché crediamo che si possa essere genitori anche senza danneggiare (troppo) l’ambiente.

Rinunciare alla genitorialità per la salvaguardia del pianeta?

Questo tema è davvero tanto, troppo complesso per poter essere trattato qui. Di sicuro, sappiamo che non è tollerabile chiedere di rinunciare alla possibilità di fare figli, mentre rinunciare a mangiare carne, rinunciare all’auto, rinunciare alle bottiglie di plastica sono sacrifici di ben altro tipo, che quasi tutti siamo lieti di compiere, sapendo che tutto questo farà del bene alla terra.

Ridurre l’impronta ambientale dei bambini: nostri consigli

Quello che vogliamo fare, in questo articolo, è fornire dei suggerimenti e dei comportamenti che ogni genitore può mettere in pratica, fin da subito, per rendere la genitorialità qualcosa di sostenibile per il pianeta.

Ridurre l’impatto ambientale dei bambini nella fascia 0-3

Qui di seguito elenchiamo una serie di consigli specifici i genitori di bambini di età compresa tra gli 0 e i 3 anni. Un momento della crescita nel quale sono numerose le richieste (non solo in termini energetici) di più piccoli, richieste che spesso si traducono in un aumento dei consumi e, quindi, anche dei rifiuti prodotti dai nuclei familiari. Vediamo come fare per rendere l’esperienza genitoriale un po’ più eco-friendly e meno dolorosa per il pianeta.   

Pannolini amici dell’ambiente.  

Le scelte che potete compiere sono davvero svariate, a seconda del livello di impegno che volete mettere nella battaglia ai pannolini classici che, secondo uno studio ANSES, sono un vero e proprio miscuglio di pesticidi, glifosato e altri interferenti endocrini avvolti nella plastica (se volete, lo studio sui pannolini condotto da ANSES, in lingua inglese, è disponibile a questo link). 

  • Potete usare pannolini usa e getta eco-responsabili: si tratta sempre di pannolini usa e getta che, però, sono realizzati con materiali e seguendo procedure che li rendono meno inquinanti, riducendo così il loro impatto sull’ambiente.  
  • Pannolini lavabili: con i pannolini lavabili dite addio spreco (tralasciando la parte organica) ed evitate che ogni anno vengano riversati nell’ambiente tra i 4000 e i 6000 pannolini nello sviluppo di ogni bambino. 


 

Latte per lattanti biologico 

La scelta del giusto latte biologico, per il proprio bambino, non è qualcosa che ha a che vedere con la riduzione degli sprechi, quanto, piuttosto, con il promuovere l’uso di prodotti che facciano uso di agricoltura meno dannosa per il suolo. Una scelta che ci permette di ridurre l’impatto ambientale dei bambini, ma anche di offrire loro un latte di migliore qualità, perché prodotto nel rispetto della natura.  

Naturalmente, la soluzione più ecologica di tutte rimane l’allattamento al seno, che non deve necessariamente essere portato avanti fino al terzo anno di età del bambino. Allattare un bimbo anche per sei mesi significa ridurre significativamente il numero di confezioni di latte in polvere disperse nell’ambiente.  

Rinuncia alle salviette usa e getta 

Sono molto pratiche, ma… inquinano molto e sono davvero insostenibili per il nostro pianeta (se ne consumano circa 23 kg all’anno). Inoltre, non possono essere riciclate e intasano le tubature dei sistemi fognari. La soluzione, quindi, potrebbe essere quella di usare panni di cotone, applicando sulla pelle dei bambini del linimento oleo calcareo (che può essere acquistato o, meglio ancora, prodotto in casa).  

Prepara pasti fatti in casa 

Sicuramente può essere difficile rinunciare alla comodità di un cibo pronto, ma… realizzare purè, zuppe, composte (magari con verdure di stagione) è un vero toccasana. Non solo per l’ambiente, ma anche per i bimbi, che potranno godere di una dieta molto salutare, perché basata su prodotti di stagione e, pertanto, più ricchi di tutti i nutrienti fondamentali. Inoltre, i bimbi possono essere coinvolti nelle fasi di preparazione, per avvicinarsi ad una conoscenza più diretta della natura, dei suoi prodotti, e del riciclo degli scarti organici e biodegradabili!  

Il guardaroba? Meglio se riciclato 

Niente è più compatibile con l’economia circolare dei vestiti per bambini che, dovendo essere rinnovati ogni 3 mesi, ben si adattano all’essere ceduti (quando non servono più) ed acquistati usati (quando ne servono di nuovi).  Di certo, ai bimbi non interessano cose come la moda e lo stile, mentre aiutare il pianeta e la natura è qualcosa che li riguarda molto da vicino! In generale, segui questi semplici consigli e vedrai che l’uso di indumenti riciclati nel guardaroba dei bimbi diventerà una piacevole consuetudine: 

  • Acquista indumenti prodotti localmente. Preferibilmente di una qualità tale da poter durare un po’, in modo che possano essere rivenduti (o conservati, per il prossimo bimbo!). 
  • Acquista vestiti di seconda mano che sono già un po’ danneggiati, in modo da non stressarti al primo scivolamento sulle ginocchia o sui gomiti. 
  • Fai qualche ricerca online: esistono tanti servizi dedicati proprio alla compra-vendita di vestiti per bambini di seconda mano! Sarai stupita di quante cose esistono, lì fuori!  

Giocattoli: meno plastica, più divertimento 

Scegli giocattoli (e attività di gioco) che non richiedano l’uso di oggetti in plastica, o sprechi di risorse non riciclate e non riciclabili. Sarà un modo molto divertente ed educativo per fare entrare i comportamenti eco-friendly nella vita dei tuoi bimbi. A proposito di giochi eco-friendly: sapevi che tutti i prodotti Adventerra Games sono riciclati con materiali riciclati e riciclabili al 100%?   

Una vita ecologica per adulti e bambini

Per continuare a ricevere consigli su come vivere una vita eco-sostenibile, segui Adventerra Games su Instagram e Facebook, e non perderti i post che pubblichiamo sul nostro blog, dedicato all’ambiente, alla natura, e alla salvaguardia delle importanti risorse del nostro pianeta. 


LEGGI IL BLOG

Giochi in evidenza

12.90 

Età: 2 + Gioca al memory e impara a conoscere la frutta e verdura di stagione

12.90 

Età: 2 + Associa mamma e cucciolo e scopri gli animali in via d'estinzione

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e scopri le azioni per proteggere la Terra

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e impara a risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Un percorso ricco di sfide per conoscere e risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Raccogli il maggior numero di rifiuti e portali nei cassonetti corretti

24.90 

Età: 7 + Un gioco per imparare a ridurre gli sprechi energetici in casa

24.90 

Età: 10 +
Un gioco cooperativo per fermare il riscaldamento globale

16.90 

Età: 3 - 6 Un gioco di classificazione per imparare a fare la raccolta differenziata

21.90 

Età: 4 - 6 Porta in salvo gli animali polari prima che il ghiaccio si sciolga

VAI ALLO SHOP

Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close