fbpx

Immaginazione e creatività: aiuta i tuoi bambini a svilupparle. 

Incoraggia il pensiero creativo e l’immaginazione nei bambini 

In una delle sue celebri frasi, Albert Einstein ha condensato un concetto importantissimo: «L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo, stimolando il progresso, facendo nascere l’evoluzione». Eppure, negli ultimi anni si tende a minimizzare la creatività, stregati da ciò che (almeno apparentemente) è più efficiente e da ciò che si reputa essere più utile, come le discipline tecniche e gli studi ingegneristici…   

Tuttavia, la creatività è una delle qualità più potenti, nell’essere umano e nei bambini piccoli che, se adeguatamente stimolati, possono trasformare questa abilità in qualcosa di molto bello: come la capacità di creare cose che non esistono (quadri, giochi, libri) oppure l’abilità di risolvere problemi complessi.  

In questo articolo, dunque, parliamo dell’importanza di creatività e fantasia, e di come puoi aiutare i tuoi bambini a sviluppare queste importantissime abilità. Sì, perché fantasia e attitudine creativa sono delle qualità e, come tali, possono essere coltivate, allenate, migliorate… 

La creatività è importante, oggi più che mai 

Oggi vogliamo parlarti della creatività… ma di quella con la C maiuscola, capace di far nascere giochi meravigliosi, mondi fantastici, storie emozionanti e giochi coinvolgenti.  

Una qualità che, troppo spesso, è stata sottovalutata, anche per via di un certo modo di fare educazione, incentrato su test standard e argomenti tecnici.  

Certo, misurare i progressi è importante, soprattutto a scuola. Ed è molto utile insegnare materie pratiche. Eppure, anche la creatività ha i suoi vantaggi (e sicuramente porta dei benefici ai bambini) e, al pari delle altre abilità umane, può essere insegnata e coltivata… 

La creatività è un gran bel superpotere, per adulti e bambini. 

Le persone creative riescono ad affrontare e a vivere meglio periodi e situazioni di incertezza Proprio perché più creative, queste persone sanno di essere capaci di adattarsi agli imprevisti e di adeguare il loro pensiero a situazioni ignote. 

Le abilità tecniche, come quelle matematiche ed ingegneristiche, mostrano ai bambini come funzionano le cose. Un punto di vista molto utile per risolvere problemi concreti, la cui natura è chiara e definita. 

I problemi più complessi e complicati, tuttavia, potrebbero richiedere un approccio e un punto di vista differenti. Ad esempio, il pensiero creativo è molto utile quando si cerca di trasformare un oggetto d’uso comune in qualcosa di completamente diverso. Ad esempio, l’anima di cartone di un rotolo di carta igienica può diventare una mangiatoia per uccellini… oppure, vecchie magliette e collant, adeguatamente trasformati, possono diventare una spugna… lo avreste mai immaginato? Ecco, è in casi come questi che entra in gioco la creatività!  

I bambini creativi, infatti, dimostrano di avere una maggiore propensione all’individuazione di pattern, schemi, strutture. E, a partire da essi, istituire collegamenti e connessioni tra concetti, idee ed oggetti, riuscendo così ad individuare soluzioni inattese e a risolvere problemi ignoti e complessi. 

Come incoraggiare e allenare la creatività dei nostri bambini? 

È ormai chiaro che la creatività è una risorsa importantissima per i bambini (e per gli adulti)! Ma come puoi fare per incoraggiare i tuoi bambini a svilupparla e ad allenarla? 

Prima di tutto, deve esserti chiaro che… sì, la creatività è come un muscolo! Può essere allenato, ed è utile farlo (per i vari motivi che abbiamo elencato sopra). 

Quindi, ecco come si allena la creatività… 

Una scorpacciata di nuove idee! 

Ci sono davvero tanti modi per definire la creatività, ma una di queste definizioni ci interessa particolarmente, perché implica l’abilità di usare l’immaginazione per mettere in relazione le idee ed inventare qualcosa di nuovo, o risolvere un problema noto. 

Essere creativi significa fare collegamenti fantasiosi (che, talvolta, si rivelano anche molto utili perché, come abbiamo detto, possono portare all’invenzione di un gioco, di una storia, o di un oggetto che prima non esisteva). 

Giocando al nostro Memory “Animals at Risk“, ad esempio, un bambino noterà che alcuni animali vivono in ambienti simili (magari molto freddi, pieni di ghiaccio e neve). Tu potrai provare a giocare con lui, descrivendo uno degli ambienti disegnati sulle card chiedendo al tuo bimbo quale animale potrebbe vivere in quell’ambiente. Stimolando, così, creatività e immaginazione. 

Un altro aspetto molto interessante della creatività è che ci consente di vedere le cose sotto una luce completamente nuova, proprio grazie alla capacità di interconnettere ciò che ci è noto con concetti e idee nuove. Le idee contrastanti, in particolare, sono molto utili, perché portano il tuo bimbo a riflettere e a pensare: come mai queste due cose si escludono a vicenda? 

Il tuo bambino fa tante domande, e va bene così! 

Ad un certo punto del loro sviluppo i bambini iniziano a chiedere un sacco di “perché?”, di “come mai?”, e di “chi lo ha fatto?”. Questo è un bene, e devi insegnare al tuo bambino a continuare così. Anzi, incoraggia questo suo atteggiamento supportandolo e fornendogli (quando possibile) le risposte alle domande che ti pone.  

Alcuni bambini non si sentono a proprio agio nel porre domande, perché a volte questo è interpretato come una mancanza o un segno di debolezza. Chi fa troppe domande non è molto “smart”… be’… non è affatto così, anzi! 

Fare domande è indice di curiosità e di voglia di sapere. E la curiosità accende la fantasia, perché stimola il cervello a chiedersi come funzionano le cose, e perché funzionano così, e come funzionerebbero se le facessimo in un altro modo. Le domande, unite alla creatività, sono un potente meccanismo di cambiamento. 

La prossima volta che dirai al tuo bambino che “l’acqua è preziosa e non va sprecata”, o che “bisogna fare la raccolta differenziata”… fai in modo che ti chieda perché, oppure sii tu a stimolare una conversazione, chiedendogli “perché pensi che sia importante l’acqua?” o, ancora, “perché abbiamo tanto bisogno dell’acqua?”. Avrai l’occasione di spiegarglielo e lo stimolerai a ragionare su questi (e su tanti altri importantissimi temi).  

La creatività si fa e si fruisce 

L’atteggiamento creativo non implica che si debba sempre “creare” qualcosa di nuovo. Ogni tanto fai in modo che il tuo bambino possa fruire della creatività altri.  

Abitua il tuo piccolo all’arte (facendogli ascoltare musica, mettendolo di fronte ad un quadro, facendogli guardare delle fotografie). Incoraggialo a vivere situazioni creative (come una mostra, o una serata al cinema).  

Anche se, apparentemente, non starà creando nulla… la sua creatività starà lavorando alacremente, recependo i numerosi stimoli provenienti dal mondo esterno e mettendoli in ordine, conferendo loro forme nuove, riorganizzandoli in qualcosa… be’, sì… in qualcosa di nuovo. Qualcosa di creativo! 

Quali sono gli attrezzi della creatività? 

Gli oggetti della creatività possono essere variegati e, spesso, inattesi. Noi adulti guardiamo ad un sacco di cose con superficialità, e consideriamo banali oggetti che, agli occhi di un bambino, risultano nuovi. 

Per trovare oggetti adatti a sviluppare la creatività del tuo bambino… devi essere creativa anche tu. Osserva il tuo bambino e scopri che cosa cattura la sua attenzione… magari sarà una cosa piccola, come una foglia o un bruco o una pozzanghera! 

Siccome lo sviluppo emotivo, cognitivo e motorio passa anche attraverso gli oggetti più semplici, prova a dare al tuo figlio piccolo una spugna o della carta. Una scatola di cartone e dei pastelli. Un po’ di pasta di sale e, insomma… vedrai che, a poco a poco, la creatività emergerà. Anche da oggetti nei quali non avresti mai pensato che potesse esistere!  

Dalla creatività allo sviluppo (emotivo, sociale, fisico, intellettuale) 

Fantasia e creatività hanno un potentissimo impatto sullo sviluppo dei bambini. In particolare, agiscono su quattro aspetti dello sviluppo: emotività, socialità, fisicità e intelletto. 

Sviluppo emotivo: alcuni bimbi non riescono a verbalizzare i propri stati d’animo. Così, è meglio chiedere loro di inventare una storia su come si sentono o, perché no, di realizzare un disegno ispirato al loro stato d’animo. Questo li aiuta ad imparare ad esprimere il loro stato d’animo in modo sicuro, aiutandoli ad integrasi nei contesti sociali. 

Sviluppo sociale: per sviluppare questo aspetto, fai in modo che il tuo bambino possa giocare con i suoi coetanei. Grazie ad attività quali il ballo e il canto, i bambini sviluppano basilari abilità di comunicazione e di integrazione sociale. 

Sviluppo intellettuale: attraverso il gioco creativo, i bambini possono apprendere importanti capacità di risoluzione dei problemi. Ad esempio, leggendo una storia si abituano ad avere a che fare con un mondo (o una ambientazione) diversa dalla loro. Vivendo (ed empatizzando) con i personaggi e con le loro avventure. 

Sviluppo fisico: il gioco creativo aiuta a far crescere le capacità motorie, la coordinazione e il controllo. Come? Correndo nei prati, o ballando, realizzando un puzzle ispirato a tematiche ambientali, oppure facendo bricolage insieme ai genitori. Tutto questo aiuterà il tuo piccolo a migliorare la coordinazione ovulo-manuale e la memoria muscolare. 

 Il gioco (e la creatività) non finiscono mai 

Per ricevere continui suggerimenti creativi per far giocare i tuoi bambini in modo educativo ed intelligente, leggi il nostro blog e non dimenticarci di seguirci su Facebook e Instagram

 

 


LEGGI IL BLOG

Giochi in evidenza

12.90 

Età: 2 + Gioca al memory e impara a conoscere la frutta e verdura di stagione

12.90 

Età: 2 + Associa mamma e cucciolo e scopri gli animali in via d'estinzione

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e scopri le azioni per proteggere la Terra

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e impara a risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Un percorso ricco di sfide per conoscere e risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Raccogli il maggior numero di rifiuti e portali nei cassonetti corretti

24.90 

Età: 7 + Un gioco per imparare a ridurre gli sprechi energetici in casa

24.90 

Età: 10 +
Un gioco cooperativo per fermare il riscaldamento globale

16.90 

Età: 3 - 6
Un gioco di classificazione per imparare a fare la raccolta differenziata

21.90 

Età: 4 - 6
Porta in salvo gli animali polari prima che il ghiaccio si sciolga

VAI ALLO SHOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close