fbpx

In viaggio su strada con il van… e i bambini!

Mom and son travelling on mini-van reading book

Hai presente quei profili Instagram nei quali si vedono camper e van meravigliosamente adattati alla vita on-the-road? Sono quasi sempre parcheggiati in riva al mare, o nei pressi di viste mozzafiato, in montagna, o in un prato verdissimo!

Siamo sicuri che tu abbia capito di che cosa stiamo parlando e che, probabilmente, anche a te sia venuta una gran voglia di sperimentare quello stile di vita, magari anche solo per la durata di una vacanza o di un viaggio. E siamo anche abbastanza certi che tu ti sia detta: «Ma come faccio, con i bambini?».

Il questo articolo raccogliamo consigli e spunti per viaggiare con un minivan o con un camper… in compagnia dei bambini! Creando un’esperienza di relax e di divertimento coinvolgente, ma senza stress.

Allaccia le cinture, si parte!

I nostri consigli per viaggiare in camper con i bambini

Scegli il van più adatto a te

Il primo passo, per andarsene in giro per il mondo con un van, è… avere un van!

I modelli sono davvero tantissimi, e potrai scegliere tra van, mini-van o camper. La scelta dovrai compierla in base alle tue esigenze, all’ampiezza del nucleo familiare, e alla lunghezzadei viaggi che pianificate di affrontare, in famiglia.

Naturalmente, non sarà necessario comprare un mezzo di trasporto nuovo. Infatti, esistono numerosi siti internet che offrono prodotti usati in ottime condizioni, così da potersi sbizzarrire con attività di restauro, personalizzazione e arredamento degli interni. E questa fase sarà parte integrante del divertimento!

Puoi eseguire interventi di ristrutturazione significativi, come rimuovere i sedili e arredare il van come un vero e proprio micro-appartamento (aggiungendo un contro-pavimento, un letto, mobiletti, e tutto il necessario per prepararsi una buona colazione da gustare, rigorosamente, osservando albe meravigliose che si specchiano nel mare). Oppure, puoi scegliere di inserire piccoli dettagli che, però, contribuiranno comunque a rendere quel mezzo ancora più di famiglia. Un dettaglio molto importante, considerato il fatto che, molto probabilmente, trascorrerete tanto tempo nel vostro mini-van, soprattutto alla sera e, naturalmente, durante la notte.

Ritrova ciò che è essenziale

Per quanto tu possa scegliere un camper di grandi dimensioni, piuttosto che un piccolo van, ti renderai conto quasi subito che lo spazio sarà sempre poco. Viaggiare e vivere su un van richiederà di compiere delle scelte (a volte difficili, ma sempre soddisfacenti), per ritrovare ciò che è essenziale e che, davvero, meriterà di salire a bordo.

Viaggiare con poco sarà la regola di base. E sarà anche motivo di discussione, con i bambini, che dovranno scegliere quali vestiti, quali giochi, quali libri portare… e quali lasciare a casa. Coinvolgerli in questa scelta li farà sentire responsabilizzati li aiuterà a comprendere meglio che cosa conta davvero, per loro (un piccolo passo verso uno stile di vita più minimalista).

Van e mini-van sono piccoli, ma… è facilissimo perdere le proprie cose, lì dentro! Specialmente se non si tengono le cose in ordine! Ecco un altro argomento (spesso difficile da trattare) da affrontare con i bambini. Ogni cosa deve avere un suo posto, a bordo, e tutti devono dare il proprio contributo, rimettendo a posto gli oggetti, quando non servono più!

Lo spazio è poco e le risorse sono limitate (proprio come sulla Terra)! Viaggiare su un van può costituire il momento perfetto per sensibilizzare i bambini sull’importanza di alcune risorse che possono sembrare “infinite”, specialmente quando si vive in una casa. Pensiamo alla corrente elettrica o all’acqua potabile che sgorga potenzialmente senza fine dai rubinetti. Vivere su un van con i bambini ci permetterà di spiegare loro che ci sono batterie e cisterne, e che le risorse sono poche e, pertanto, non vanno sprecate. E che questo discorso vale anche per il pianeta (che è molto più grande di un camper, ma che ospita anche molte più persone di quelle che possono entrare in un van).

Liberi di non organizzare gli itinerari e liberi di improvvisare

Viaggiare con il van diventerà, ben presto, un vero e proprio stile di vita, vedrai! E allora, ti renderai conto di quanta libertà può derivare dal non dover prenotare un hotel o una camera d’albergo, dal non avere itinerari obbligati e dal poter sostare pressoché ovunque, in ogni momento.

Un atteggiamento che, per certi aspetti, si collega con lo slow-parenting, nel quale poche delle attività dei bambini sono programmate, così da lasciare loro spazio alla libera esplorazione del mondo e delle attività ricreative.

Vivere e viaggiare su un van ci permette di non organizzare, facendo sì che ogni viaggio diventi pura scoperta del mondo e delle sue sorprese. In un certo senso, tutto questo ti aiuterà a guardare il mondo e la vita con gli occhi dei bambini e, quindi, ti aiuterà anche a vedere i tuoi figli con occhi diversi, stringendo con loro un legame più intenso e profondo.

Preparati a fare dei compromessi

Attenzione, però! Non ci sono solo lati positivi. Come sicuramente potrai immaginare, un furgone attrezzato per trasportare e per dormire in sicurezza con (ad esempio) due bambini non potrà mai disporre anche di una doccia, né di un bagno. Quindi, chiediti se sei disposta ad usare le docce e i bagni di un campeggio, o se non sia meglio optare per un camper… o per una soluzione di viaggio completamente diversa, come il buon vecchio hotel!

In viaggio con i bimbi sul van: tanti lati positivi

Se, come abbiamo visto, la mancanza di spazio ci costringe a fare dei sacrifici, è anche vero che questa fa sì che ci sia maggiore intimità (rinsaldando i legami), o che ci si ritrovi con l’uscire all’aperto più spesso, per disporre di maggiore libertà.

Questo ci porterà ad esplorare il mondo in compagnia dei bambini, a vivere maggiormente a contatto con la natura e ad incontrare fiori e piante (respirando aria buona), ambienti incontaminati e animali che in città raramente potresti incontrare.

Certo, quando fa cattivo tempo il van non è l’ideale, ma… si può sempre trascorrere un po’ di tempo al chiuso, in un ambiente intimo, a sorseggiare un tè giocando ad un gioco in scatola… oppure, si può accendere il motore ed iniziare a guidare verso il sole!

Dormi dove vuoi

A proposito di tempo da trascorrere al chiuso, il momento della nanna sarà una vera avventura. Sia perché, agli occhi di un bimbo, dormire in un’auto parcheggiata all’aperto risulterà fantastico, sia perché potrai scegliere di parcheggiare e di trascorrere la notte pressoché ovunque (nel rispetto del codice della strada e delle basilari accortezze per essere certa di non correre rischi, naturalmente). Per i più piccoli, dormire all’aperto aggiungerà un ulteriore elemento di avventura ad un’esperienza che non dimenticheranno mai e che, anzi, vorranno sicuramente ripetere al più presto.

Disconnettiti

«Qui c’è internet?». Bella domanda! La risposta potrebbe essere semplicemente no. Oppure, potrebbe essere simile a quanto già detto sulle “risorse limitate”. C’è, ma il cellulare si scarica. C’è, ma non possiamo consumare tutti i dati, perché ci servono per usare le mappe e il navigatore. Insomma: internet c’è, ma… ce n’è meno del solito!

Questa è l’occasione per lasciare da parte gli schermi dei telefoni ed assaporare la realtà per quella che è: bellissima ed incantevole, e meritevole di tutta la nostra contemplazione.

Inoltre, riducendo lo screen time si risveglieranno fantasia e curiosità, voglia di toccare alberi, sabbia, erba e sassi con le proprie mani. E, dalla disconnessione da internet, ne deriverà sicuramente una più forte connessione emotiva tra tutti i membri della famiglia che, senza distrazioni, saranno più liberi di chiacchierare, condividere, conoscersi e giocare, insieme…

Pronta a partire?

Facci sapere se sei pronta a partire o anche solo se ci stai pensando. Scrivici su Facebook o su Instagram. E non dimenticare di seguirci per altri consigli e per ricevere tanti spunti per vivere in modo eco-friendly la tua famiglia e l’educazione dei tuoi bambini.


LEGGI IL BLOG

Giochi in evidenza

12.90 

Età: 2 + Gioca al memory e impara a conoscere la frutta e verdura di stagione

12.90 

Età: 2 + Associa mamma e cucciolo e scopri gli animali in via d'estinzione

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e scopri le azioni per proteggere la Terra

11.90 

Età: 2 + Componi i mini-puzzle e impara a risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Un percorso ricco di sfide per conoscere e risparmiare l'acqua

24.90 

Età: 7 +
Raccogli il maggior numero di rifiuti e portali nei cassonetti corretti

24.90 

Età: 7 + Un gioco per imparare a ridurre gli sprechi energetici in casa

24.90 

Età: 10 +
Un gioco cooperativo per fermare il riscaldamento globale

16.90 

Età: 3 - 6
Un gioco di classificazione per imparare a fare la raccolta differenziata

21.90 

Età: 4 - 6
Porta in salvo gli animali polari prima che il ghiaccio si sciolga

VAI ALLO SHOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close